La proposta per questa settimana

 

 PROGRAMMAZIONE
da Giovedì 7 a Mercoledì 13 Dicembre

TARIFFE


Martedì 12 dicembre 2017  ore 16.00 – 20.00
Mercoledì 13 dicembre 2017  ore 18.00 – 22.00

TARIFFE: Intero 10,00 € – Ridotto 8,00 €

PRENOTA – TRAILER

Il film descrive l’approccio estroverso e anticonvenzionale di Schnabel nei confronti del lavoro e della vita: l’amato pigiama di seta, la dimora di Montauk a Long Island e quella nel palazzo in stile veneziano nel West Village di Manhattan. Schnabel è ritratto intento a dipingere, ad allestire una nuova mostra in giro per il mondo e in parallelo nella sua vita privata, in vacanza con i familiari. Ci sono poi gli approfondimenti sulla sua passione cinematografica che lo porta a realizzare film come Basquiat nel 1995, oltre al pluri-premiato Prima Che Sia Notte (2000, Leone d’argento – Gran Premio della Giuria al Festival di Venezia) e Lo Scafandro e la Farfalla (2007, Miglior Regia al Festival di Cannes, due Golden Globe e la nomination come miglior regista agli Oscar). Con a disposizione una miscela multicolore di materiale tratto dagli archivi personali di Schnabel, riprese nuove dell’artista al lavoro e nel tempo libero e le testimonianze di amici, familiari, attori ed artisti, tra i quali Al Pacino, Mary Boone, Jeff Koons, Bono e Laurie Anderson, Corsicato crea un ritratto affascinante e rivelatore di uno dei pittori più anticonformisti e irrequieti del panorama contemporaneo.

spazio

 
LA BOHEME
Martedì 12 dicembre – ore 19.15

TARIFFE: Intero 12,00 € – Ridotto 10,00 €
PRENOTA

Claus Guth

“Chi sono? Sono un poeta. Cosa faccio? Scrivo io. E come vivo? Io vivo! “- Rodolfo, atto I Nessuno descrisse meglio gli artisti mezzi affamati della metà del diciannovesimo secolo a Parigi che lo scrittore Henri Murger a Scènes de la Vie de Bohème. Questi artisti bohémien sono pronti a bruciare un manoscritto per cercare di stare al caldo ancora, in un’era di trionfante materialismo borghese, sognano un’altra esistenza. Riprendendo queste scene della vita boema, Puccini ci offre una storia d’amore mozzafiato e alcune delle musiche più belle della storia dell’opera, raccontando la storia del poeta Rodolfo e della fragile Mimì. La messa in scena di questa nuova produzione è stata affidata a Claus Guth, che definisce il dramma in un futuro privo di speranza, in cui l’amore e l’arte diventano l’unico mezzo di trascendenza.

spazio

Risultati immagini per assassinio orient express poster

ASSASSINIO SULL’ORIENTE EXPRESS

Giovedì – Sabato   15.45 – 18.00 – 20.15 – 22.30
Domenica   15.45 – 18.00 – 20.15
Lunedì e Mercoledì 15.45 – 18.00 – 20.15 – 22.30
Martedì  18.00 – 22.30

Durata 2h00

TRAILER
PRENOTA
Dai finestrini delle carrozze del Simplon Orient Express non si vede altro che neve, un’immensa distesa bianca che inonda i binari e arresta la corsa del treno diretto a Calais. La premessa della nuova versione cinematografica di Assassinio sull’Orient Express è quella tradizionale del giallo corale firmato da Agatha Christie negli anni trenta. Gli illustri passeggeri a bordo del convoglio, riuniti nel lussuoso vagone ristorante, apprendono che un atroce omicidio si è consumato durante la notte: un distinto gentiluomo americano di nomeRatchett (Johnny Depp) è stato pugnalato nel suo scompartimento. Tra i presenti si fa largo il sospetto che l’assassino, bloccato dalla neve, non abbia mai lasciato il treno e si nasconda ancora tra i viaggiatori dell’Orient Express. A orchestrare gli interrogatori, perquisire le valigie e le cabine, raccogliere indizi e calmare gli animi, interviene il miglior detective sulla piazza, per caso a bordo dello stesso treno, il carismatico Hercule Poirot (Kenneth Branagh). Il grassoccio investigatore belga nato dalla penna della Christie, ascolta uno dopo l’altro i reticenti testimoni, annuendo e arricciandosi i baffi a ogni menzogna o tentativo di sviare le indagini. Il suo intuito non lo tradisce mai e la soluzione del caso è più vicina di quanto non sembri.
spazio

IL PREMIO

Lunedì – Sabato  16.00 – 18.15 – 20.30 – 22.30
Domenica  16.00 – 18.15 – 20.30

Durata 2h00

TRAILER
PRENOTA
Risultati immagini per il premio film

Il terrore dell’aereo e la prospettiva di un volo cadenzato da scossoni e turbolenze, convincono Giovanni Passamonte (Gigi Proietti) incensato scrittore di fama internazionale, a intraprendere un lungo viaggio in auto fino in Svezia. Destinazione: Stoccolma, Sala dei concerti, per la cerimonia di consegna dei premi Nobel. Insignito dell’ambito Premio per la letteratura, Passamonte convince il fidato assistente Rinaldo (Rocco Papaleo) a raggiungere la penisola scandinava prendendo l’autostrada. I due si ritrovano inaspettatamente a condividere l’abitacolo con i figli del vecchio scrittore, entrambi in cerca di una svolta: Oreste (Alessandro Gassmann) ex olimpionico e proprietario di una palestra in fallimento, e Lucrezia (Anna Foglietta) blogger nevrotica e inconcludente. Ogni tappa del viaggio diventa pretesto per guardare ad antiche dinamiche familiari, mettere in discussione le proprie certezze e conoscersi veramente.

spazio

THE PLACE

Giovedì – Sabato   15.45 – 20.15 – 22.30
Domenica  
15.45 – 20.15
Lunedì  
15.45 – 20.15 – 22.30
Martedì   15.45
Mercoledì   15.45 – 20.15

Durata 1h45

TRAILER
PRENOTA
Ispirato alla serie tv americana “The Booth at the End”, The Place, il nuovo film di Paolo Genovese, volge lo sguardo su un misterioso protagonista, ospite abituale a abitudinario di un locale dove se ne sta seduto, giorno e notte, al tavolo in fondo. Chi è quell’uomo? Non è importante. Al suo tavolo riceve dei visitatori. Ognuno di loro ha un desiderio, un desiderio profondo, un desiderio difficile da realizzare, se non impossibile. L’uomo misterioso è pronto a esaudire le loro richieste in cambio di alcuni “compiti” da svolgere. Quanto saranno disposti a spingersi oltre i protagonisti per realizzare i loro desideri? Chi di loro accetterà la sfida lanciata dall’enigmatico individuo, per il quale tutto sembra possibile?
spazio

THE BIG SICK

Giovedì – Lunedì  18.00

Durata 2h00

TRAILER
PRENOTA
Risultati immagini per the big sick

La commedia romantica The Big Sick è basata su una sceneggiatura scritta a quattro mani da Kumail Nanjiani (anche attore protagonista) ed Emily V.Gordon, e racconta la vera storia del loro primo incontro.
Durante uno dei suoi spettacoli serali, l’attore comico Kumail (Nanjiani) nota nel pubblico la bella Emily Gardner (Zoe Kazan), e alla fine dello show le chiede di uscire. Tra i due nasce prima un’intesa e poi un’appassionata storia d’amore, destinata a incontrare i pregiudizi delle rispettive famiglie. Quella di Kumail è la tipica famiglia pakistano-musulmana legata alle tradizioni, compresa quella del matrimonio combinato. Mentre i genitori di Emily, Beth (Holly Hunter) e Terry (Ray Romano), sono una coppia di cinquantenni cinici e disillusi. Sarà la grave malattia che colpirà la ragazza a dare a Kumail il coraggio di ribellarsi alle rigide imposizioni familiari e provare a conquistare la fiducia della madre e il padre di Emily.

spazio